Un fine settimana in umbria all’insegna del relax E DEL BUON CIBO

l’atmosfera incantata di una tenuta immersa nel verde circondata da un boschetto incantato

L’invito della famiglia di un amichetto di Giorgina per passare la Pasqua nella loro tenuta in Umbria vicino a Foligno quest’anno è arrivato proprio al momento giusto; fiaccati da un inverno assai difficile avevamo davvero bisogno di una fuga dalla città e l’idea di due giorni in aperta campagna ci ha fatto sentire subito meglio.

La Tenuta San Lorenzo Vecchio si trova a pochi chilometri da Foligno e guidando attraverso la strada bianca che conduce alla villa ci si perde pian piano in una natura meravigliosa e inaspettata. Per noi che arriviamo dalla Toscana l’Umbria è stata una scoperta e una sorpresa. Bellissima e ancora un po’ selvaggia questa terra ti accoglie voluttuosa e rilassata e ti fa venire immediatamente voglia di toglierti le scarpe e correre nei prati.

Facendo un giro tra piccoli borghi fortificati, città e paesi nella zona intorno a Foligno, colpisce il colore chiaro della pietra e la predominanza del rosa nei rivestimenti degli edifici. Purtroppo i danni dei terremoti sono ancora evidenti e ci sono edifici meravigliosi che, ancora imbracati in impalcature polverose, sembrano volerti dire quanto è forte la speranza di tornare agli antichi splendori.

Anche la Tenuta San Lorenzo Vecchio fu colpita in maniera drammatica dal terremoto del 1997 che costrinse tutta la grande famiglia allargata che abitava questo convento del 1600 e nei suoi annessi a scendere in città in attesa dei lunghi lavori di ricostruzione. Pian piano la Tenuta ha cominciato a risorgere e la forza del sogno che ha portato i proprietari fino ad oggi si traduce in una palpabile, energica allegria. Oggi alla Tenuta si produce olio e vino (buonissimi!!!), si celebrano matrimoni super scenografici e a breve sarà possibile anche alloggiare negli appartamentini ristrutturati di fresco e arredati con grandissimo gusto e un occhio per il modernariato.

La Tenuta ha anche un bellissimo boschetto che la circonda; sembra uscito da una favola e pare che vi abiti un cavallo selvaggio, fuggito da un allevamento e più volte avvistato ma mai più catturato. Una figura quasi mitologica ormai; un inno alla libertà che è stato per noi il benvenuto più gradito!

umbria pasqua san lorenzo vecchio folignolittlelife babycarrier

 

La Tenuta è ovviamente adattissima per famiglie con bambini; l’atmosfera di relax che immediatamente ti inonda placa gli animi, allontana le ansie e le preoccupazioni e rende tutti più liberi. Dopo poche ore già ero in grado di capire perché quell’enorme pianta di edera fosse riuscita a crescere così grande e forte, ancorata a quel terreno difficile ma talmente accogliente da non poter essere abbandonato.

Intorno alla Tenuta, oltre a Foligno, ci sono tantissimi posti che vale la pena visitare. Noi ci siamo lasciati prendere dalla pigrizia e dalla golosità e ci siamo allontanati dal raggio d’azione di una enorme brace sempre accesa soltanto il lunedì di Pasquetta, quando siamo andati a Bevagna. Ne è valsa la pena perché è meravigliosa e la prossima volta che passiamo di qua vogliamo fare almeno un giro a Montefalco e a Spello.

Durante questo fine settimana siamo stati prevalentemente alla Tenuta dove per i piccoli ospiti erano state organizzate molte attività, dalle cacce al tesoro, le passeggiate nel bosco alla ricerca delle tane degli elfi, la pittura, la decorazione di uova, fino al laboratorio di pizzeria. Giorgina e Giovanni erano al settimo cielo e noi siamo anche riusciti a goderci un po’ di sano relax e chiacchiere con i nuovi amici.

Insomma un fine settimana da ripetere, di sicuro, visto che c’è ancora tanto da scoprire. Intanto però ecco tutte le nostre tappe e i nostri suggerimenti per un paio di giorni in Umbria intorno a Foligno:

  • Tenuta San Lorenzo Vecchio: per dormire, acquistare e degustare vino e olio, per celebrare occasioni speciali ma non solo; gli eventi che organizzano alla tenuta sono tantissimi, il prossimo è un percorso sensoriale eno-gastronomico in programma per il fine settimana del 29 Aprile.
  • Ristorante Le Fontanelle a Campello sul Clitunno: tra tartufi e prodotti tipici pasti luculliani che vi consiglio vivamente se passate da quelle parti!
  • La Bottega di Assù a Bevagna; si mangia divinamente, fidatevi, e la tavola è apparecchiata con ceramiche artigianali che viene voglia di portarsi via alla fine del pasto.
  • Trattoria del Corso a Foligno: tutto cucinato in un forno a legna (ma, attenzione, niente pizza), compresa la pasta. L’accoglienza è impressionante per chi va in giro con i bimbi piccoli. Sono stati gentilissimi, hanno portato il piatto dei bimbi in un battibaleno e ci hanno coccolato senza però essere invadenti. Il cibo era tutto ottimo e il gusto delle pietanze cucinate nel forno a legna riporta subito alla cucina della nonna e ti fa sentire a casa.

///// Il marsupio da trekking che abbiamo usato in questo viaggio e che vedete nella foto è l’Adventurer Child Carrier di Littlelife. Super alleato per le lunghe passeggiate con tanto spazio per portare acqua e maglie di rinforzo! ///

E voi cosa avete fatto per Pasqua? Siete riusciti a rilassarvi un po’?

Qualcuno è stato dalle nostre stesse parti e ha qualche consiglio da aggiungere alla lista?

 

 

Irene
Author

Write A Comment