Netflix vi tenta? Vorreste aprire un profilo kids ma non sapete se ne vale la pena?

Ecco i 5 cartoni animati che amiamo e che secondo me sono assolutamente da vedere!

Siamo dei grandi fan di Netflix e non ne facciamo un mistero. Noi adulti lo adoriamo per le serie meravigliose che produce e, ultimamente, per l’enorme numero di spettacoli comici del genere “stand-up shows” dei quali siamo appassionati spettatori.

Paghiamo volentieri il prezzo dell’abbonamento mensile anche e soprattutto per le serie dedicate ai bambini che Giorgina adora e che può vedere senza l’interruzione di annunci commerciali e, soprattutto, senza il rischio di incappare in spettacoli non adatti alla sua età. La gestione personalizzata dei diversi profili le permette di scegliere cosa guardare – sempre insieme a noi, ovviamente – all’interno di un ambiente protetto; la possibilità di riprendere la visione da dove si era lasciata riduce del 90% le discussioni al momento in cui si deve spegnere.

Ma cosa guarda Giorgina su Netflix? E quali sono i nostri cartoni preferiti? Me lo avete chiesto in molti e, allora, invece di rispondere uno ad uno, ecco qua la nostra classifica personale:

1 – PUFFIN ROCK

Detto anche L’Isola delle Pulcinelle di Mare questo cartone animato dai disegni meravigliosi parla di una piccola pulcinella di mare di nome Oona e del suo fratellino Baba e delle loro avventure alla scoperta del mondo. Puffin Rock è originariamente una produzione irlandese ed è stato portato al successo internazionale grazie a Netflix.

CI PIACE PERCHÉ: è adatto anche ai più piccolini, i disegni sono bellissimi, insegna il valore della scoperta, dell’amicizia e dell’amore in maniera semplice e incuriosisce i piccoli verso la natura.

2 – MOUK

Parla dei viaggi intorno al mondo dell’orsetto Mouk e del gatto Chavapa che, in sella alle loro biciclette, esplorano il globo e con le loro avventure avvicinano i bimbi alla geografia e all’interesse per le culture diverse dalla propria. È una produzione francese curata nei minimi dettagli che piace anche ai piccolissimi. Giorgina ha visto tantissime puntate insieme a Giovanni che ne è stato attratto nonostante sia un cartone sicuramente un pochino più complesso della classica Peppa Pig.

CI PIACE PERCHÉ: incuriosisce i bimbi alla conoscenza di culture e tradizioni diverse e li stimola al viaggio, l’ampiezza del vocabolario necessaria a raccontare paesi lontani li aiuta ad espandere le loro conoscenze ed inoltre i disegni sono molto belli,

3 – BEAT BUGS

Cinque insetti dalle fattezze di bambino, i Beat Bugs, vivono avventure entusiasmanti in una sorta di cortile suburbano dalla vegetazione molto fitta e cantano canzoni dei Beatles.

CI PIACE PERCHÈ: magari i bimbi imparano le canzoni dei Beatles. Pare poco ma è storia della musica ed è sempre meglio sentirli cantare Lucy in the sky piuttosto che la sigla di Peppa Pig. O son solo io la rompiballe?

4 – ZOOBABU

Un cartone/gioco carino da guardare con bambini di età diverse. Zoobabu io lo guardo con Giorgina e Giovanni insieme. Lui ha 20 mesi, lei 4 anni e dunque non sono molte le soluzioni che catturano l’attenzione di tutti e due. In questo caso c’è una scatola che nasconde un animale e lo spettatore deve indovinare chi c’è dentro grazie a degli indizi verbali e visivi.

CI PIACE PERCHÉ: è stimolante e richiede la partecipazione attiva dei piccoli spettatori e gli indizi verbali che vengono dati aiutano ad espandere il vocabolario.

5 – H2O – AVVENTURE DA SIRENE

Non lo so, amici. Non ho nemmeno capito bene se questo Avventure da Sirene (spin-off di un telefilm da teenagers) è un cartone adatto ai bimbi piccoli come Giorgina o no. Parla di un gruppo di ragazzette che appena toccano l’acqua diventano sirene eccetera eccetera eccetera. Giorgina è in fissa con le sirene e questo cartone lo adooooooora di conseguenza. Non potevo non metterlo. Io lo trovo stucchevole e le sirene hanno delle vocine da sit-come anni ’80 che mi fanno accapponare la pelle. Ma si vede che sono troppo vecchia per capire.

CI PIACE PERCHÉ: per una mezz’oretta è come essere tornata a quando non avevo figli. Posso darmi anche lo smalto di Chanel che ci mette un’intera era geologica ad asciugare, dare anche il secondo strato e la cover senza il minimo disturbo, senza il benché minimo rischio di interruzione alla mia opera certosina (ovviamente a meno che Giovanni non sia nelle vicinanze…). Finché guarda H2O, Giorgina è come se non esistesse. E ogni tanto una situazione così ci piace proprio tanto!!!! Diciamoci la verità, dai!

Ce ne sono anche altre che di tanto in tanto guardiamo, tipo Bernard – l’orso polare negato in tutti gli sport che io ritengo un po’ una sorta di mio alter-ego – o Daniel Tiger’s Neighborhood – che è veramente fatto benissimo ma non tra i preferiti di Giorgina e Giovanni; in ogni caso Netflix è una grande risorsa e il fatto che sia utilizzabile anche su iPad rende il tutto ancora più comodo. Non avendo noi un TV in questo modo non dobbiamo mettere in mano ai bimbi i nostri laptop!!!

A casa nostra siamo abbastanza rigidi sulle regole relative al tempo da dedicare ai cartoni. Mezz’ora, un giorno sì e uno no. Fanno eccezione le lunghe malattie, le domeniche di pioggia e qualche altra occasione speciale improvvisa. La regola però è quella e ci teniamo. Soprattutto perché il rovescio della medaglia con Netflix è di cadere nella tentazione di usarlo in ogni dove e in continuazione.

Qualcun’altro ama Netflix come noi e ha aperto dei profili kids?

Cosa vi piace guardare?

Fatemi sapere, se vi va, che magari tutti insieme tiriamo fuori una lista interessante!!!

Baci e buona visione a tutti!

 

Irene
Author

Write A Comment