Io amo cucinare. In famiglia siamo collezionisti compulsivi di libri di cucina e adoriamo sperimentare ricette e abbinamenti nuovi tanto quanto preparare i piatti della tradizione toscana esattamente come lo facevano le nonne, senza sgarrare di una virgola.

Cucino molto a memoria e sono ancora molto legata al libro di carta quando si tratta di ricette. Mi piace tenere il segno delle preferite e annotare piccole modifiche. Sono però anche una grande seguace di alcuni blog e siti di ricette e alcuni dei miei MUST in cucina vengono proprio dal web.

Sul settore salato sono più ferrata e generalmente non ho bisogno di grandi “aiuti”. Ho avuto però una vera illuminazione il giorno in cui, annidiata tra mille altri discorsi, trovai questa ricettina sul blog di Sigrid Verbert. La ricetta è per delle carote al forno con timo e sciroppo d’acero; io però ho amato il condimento di cottura a base di LIMONE E SCIROPPO D’ACERO che ormai utilizzo spessissimo per mix di verdure tipo carote/patate dolci/patate ma anche per arrosti a base di pollo o pesci azzurri con accompagnamento di verdure. Che vi devo dire; l’accoppiata sciroppo d’acero + limone rende tutto più buono. Taaaaaanto più buono! Provare per credere!

C’è stata poi quella volta dei fagioli neri comprati per cucinare una cena messicana e poi avanzati in quantità. Ho trovato così questa ricetta per degli HAMBURGER DI FAGIOLI NERI che vi giuro sono spettacolari. Ne faccio tanti in una volta sola; una parte li cucino subito e gli altri li surgelo separati l’uno dall’altro con un quadrato di carta forno per non farli appicciare. Quando servono basta cuocerli in padella con o senza olio per pochissimi minuti. E così si può fare una serata hamburger super-economica e gustosa senza che nessuno senta la mancanza della carne!

Nel settore dolci ci sono invece 3 ricette per le quali vado matta da ormai un annetto e le ripropongo a ripetizione, usandole come base per varianti creative che escono sempre bene come le versioni originali. Una sicurezza!

I BROWNIES. Questa è la ricetta definitiva. Non troppo secchi, non troppo gommosi. Inoltre velocissimi da fare e se aggiungete una tazzina di caffè o del caffè solubile all’impasto il risultato è ancora migliore! Niente altro da dire se non che per il livello di cioccolatosità da una vera dipendenza.

La TORTA DI PRUGNE (ma anche di fragole, oppure di pesche, oppure di albicocche…). La ricetta regina della primavera e dell’estate. Facile, veloce, golosa e perfetta con tutta la frutta di stagione. Viene benissimo con le prugne fresche ma anche con le pesche e con le albicocche. Ne ho fatta ultimamente una con le fragole e il risultato è stato comunque eccellente. Non fate modifiche. La ricetta è perfettissima così com’è. Non diminuite il burro o lo zucchero. I dolci son fatti per essere goduriosi!!!

Last but not least. La ricetta dei COOKIES VEGANI trovata su Food52 è G E N I A L E. Non ci sono altre parole per descrivere la perfezione di questi cookies! Se non lo dite, nessuno – lo giuro, nessuno – si accorgerà mai che non contengono nessun tipo di grasso animale. Io non sono vegana ma bado al risparmio e con questa ricetta si possono sfornare biscotti ottimi senza spendere un visibilio di burro e ottenendo un prodotto sano e gustosissimo. La ricetta la trovate QUI. Fate solo la massima attenzione ad una cosa: la ricetta prevede l’uso del brown sugar. Il brown sugar è il brown sugar e non può essere sostituito con lo zucchero di canna. Davvero, fidatevi. Essendo che il brown sugar è che zucchero + melassa serve non soltanto a dare dolcezza e sapore ai dolci ma, grazie appunto alla melassa, anche una particolare consistenza che non riusciremmo mai ad ottenere sostituendo con lo zucchero di canna. Voi mi direte: ma il brown sugar al supermercato non si trova! Vero. Però si può fare facilmente e in grande economia a casa propria. Basta acquistare della melassa e mixarla nel mixer insieme allo zucchero bianco nella proporzione di 200g di zucchero e 1 bel cucchiaio pieno di melassa. Frullate finché la consistenza non è tipo quella della sabbia bagnata. La ricetta si presta alle più molteplici variazioni, basta sostituire le gocce di cioccolato con la stessa quantità di altre cose! Io ho avuto un momento di vera fissazione con questa ricetta e l’ho usata per fare mille cookies diversi! Provate e ditemi com’è!

Se invece non riuscite ad immaginare i cookies senza burro, allora non resta altro che la grande, impareggiabile, meravigliosa Nigella in quella che ritengo essere la sua performance più grandiosa. Godetevi in chiusura il video dei Totally Chocolate Chocolate Chips Cookies.

Una fede.

 

 

Irene
Author

2 Comments

  1. Fantastica! I burger di fagioli neri li voglio proprio provare…il link dei brownies invece non lo voglio aprire perché potrei diventare dipendente (magari ne parliamo dopo la prova costume!). Anche io adoro i blog di cucina…i miei preferiti greenkitchenstories.com e tavolartegusto.it, consigliatissimi secondo me!

    • Irene
      Irene Reply

      Nono, i brownies falli!!! Ormai aspetta l’inverno ma falli. Vale il rischio dipendenza! Anche io adoooooro greenkitchenstories!!!! Ora vado a vedere l’altro che dici tu!

Write A Comment