Il viaggio è una delle nostre grandi passioni e con Giorgina abbiamo iniziato a viaggiare presto, portandola fin da piccola con noi in aereo. Il primo volo fu un battesimo del fuoco, un viaggio perseguitato dalla sfiga; per arrivare a destinazione ci mettemmo il doppio del tempo previsto a causa del maltempo – in tutto 18 ore con tre cambi d’aereo e un cambio d’aeroporto da Firenze a Bologna – ma l’ottima tenuta della piccola ci convinse del fatto che avremmo potuto/dovuto avventurarci anche prima.  Ciò che è certo è che da lì in poi non ci siamo più fermati e adesso Giorgina ha già un bel po’ di voli all’attivo.

Guida meridiana per viaggi con bambiniVolare con i piccoli, soprattutto piccolissimi, spaventa molti genitori che, spesso, rinunciano alla loro passione per il viaggio per molti anni, convinti che non faccia più per loro. Sicura come sono che i bimbi, con la loro naturale curiosità e spirito d’avventura, siano naturalmente propensi al viaggio, sono molto felice di vedere che alcune compagnie aeree stanno facendo grandi sforzi per accogliere al meglio le famiglie ed aiutarle a non temere i viaggi in aereo. Una di quelle che sta lavorando più di tutte in questo senso è la Meridiana che in questo ultimo anno si è data molto da fare per favorire l’accesso e il comfort delle famiglie e dei bambini sui propri voli.

Viaggiare in aereo con i piccoli richiede un po’ di impegno logistico, è vero, ma è in fin dei conti più facile e piacevole che un viaggio in macchina. Se vi fidate di me e seguite i vostri istinti giramondo e volete iniziare a viaggiare presto sappiate che è anche meglio; fino ai due anni i piccoli viaggiano sempre gratis – cioè GRATIS – e fino ad un anno circa hanno diritto ad una piccola culla nei voli a lunga percorrenza. Quando ancora sono allattati è facilissimo nutrirli a bordo e non avranno bisogno di grandi attenzioni; qualora dovessero prendere latte artificiale o di proseguimento o fossero in fase di svezzamento non troverete ostacoli per portare a bordo tutto l’occorrente per nutrirli. Se invece vi apprestate a viaggiare con bimbi più grandi l’unico problema sarà qualche occhiataccia da parte dei vicini se i vostri bambini dovessero essere un po’ troppo curiosi e avventurosi. Ma insomma, dico io, meglio un bimbo un po’ sovreccitato del vicino scurreggione, no? Nei voli lunghi invece, per uccidere la noia, c’è la possibilità di guardarsi un film e di ottenere dalle assistenti di bordo giochi, libri, cibo e coccole e tutta l’esperienza del volo sarà quasi più facile che nelle brevi tratte. Per tutti gli altri dubbi Meridiana ha prodotto una vera e propria guida al viaggio con i bimbi, intitolata BAMBINI TRA LE NUVOLE, che condurrà passo passo, con tanti suggerimenti interessanti,  anche i più insicuri oltre il check-in; carta d’imbarco alla mano e quella leggerezza che ti prende alla testa solo quando sai che stai per partire verso nuove mete ancora inesplorate.

Bambini gratis sui voli Meridiana fino a 12 anniSe questo non bastasse, provate a tenere d’occhio il MAGAZINE on-line della compagnia che propone le migliori mete per un viaggio in famiglia e vi aggiorna su offerte e promozioni; è lì, ad esempio, che ho scoperto che per tutta l’estate 2015 i bambini fino a 12 anni viaggiano gratis su tutti i voli Meridiana. Infine, last but not least, per un’ultima carica di energia per convincervi a condividere la vostra passione per il viaggio con i piccoli di casa cliccate sul VIDEO qui sopra; è il nuovo video di bordo della compagnia aerea, interamente girato con giovanissimi protagonisti che spiegano come comportarsi in aereo a grandi e piccini. È veramente divertente e dovrebbe già di per sé convincere anche i più reticenti. Io, comunque, non avevo mai guardato un video di bordo con tanta attenzione!!!

Meridiana, il video di bordo coi piccoli attoriViaggiare con i vostri figli, uscire ad esplorare il mondo con loro, fidatevi sarà una delle esperienze più belle dell’esser genitori; provate e non tornerete indietro quando scoprirete che saranno loro ad insegnare a voi come viaggiare e non viceversa. Ogni tanto mi capita di restare accanto a Giorgina a guardarla dormire e, mentre lei dorme, io sogno ad occhi aperti tutti i paesi che visiteremo insieme. Ho immaginato di camminare sulla terra rossa del Rajasthan, di attraversare le steppe russe fino ai limiti del continente, di morire dal freddo nell’estremo nord della Scozia, di tornare insieme a vedere le balene nuotare.

Provate anche voi ad immaginare i vostri viaggi insieme a loro, i vostri piccoli cantastorie, e non resisterete più alla tentazione di partire.

Irene
Author

2 Comments

  1. Grazie Irene, bellissimo post e verissimo! I piccoli amano viaggiare! Evita vola con me da quando aveva tre mesi ed è sempre una nuova avventura per lei. Viaggiare è anche un ottimo antidoto contro la noia e la routine, da provare senza esitare!

    • Irene
      Irene Reply

      Infatti sto già scalpitando in attesa del prossimo “volo”! 😉

Write A Comment