I bambini in generale adorano l’equilibrio. Iniziano con la curiosità verso gli oggetti in equilibrio sulle superfici o l’uno sull’altro e poi, quando prendono confidenza con il camminare, cominciano a mettere alla prova il proprio corpo. Ho cominciato a farci caso qualche giorno fa mentre Giorgina camminava tutta concentrata sul mio metro da sarta srotolato sul pavimento e poi poco tempo dopo sul marciapiede facendo attenzione a rimanere sulla striscia lungo il bordo senza cadere giù.

Dal metro da sarta siamo passati ad un metro a ruzzola molto più lungo e la cosa non sembrava smettere di divertirla. È così che, mentre stavo acquistando del legno in un negozio di bricolage, si è accesa la lampadina. Preparare un po’ di strumenti per le attività in casa del prossimo inverno! Ho tirato le somme delle cose che Giorgina ama fare in questi giorni e ne sono venuti fuori un bel po’ di progetti carini, molti incentrati proprio sull’equilibrio.

Questo è uno dei progetti che ho realizzato questa settimana. Ispirata dalle travi dell’equilibrio che si trovano nei cosiddetti “percorsi vita” dei parchetti cittadini, ho pensato di farne una a misura di nanerottola ma con potenzialità di sviluppi futuri. Facile da fare questa trave è anche semplice ed intuitiva da usare e si presta con facilità a vari tipi di hackeraggio per crescere con Giorgina e con noi (che ci divertiamo quanto lei!!!). Farla richiede pochissimo impegno e i costi sono veramente bassi. Per la filosofia del less-is-more non serve decorarla molto; io ho solo aggiunto delle strisce in cima e in fondo per favorire la concentrazione e per darle uno stimolo (ed un punto di riferimento) ad unire più travi insieme, avvicinarle o sovrapporle a suo piacimento. Altre decorazioni sarebbero state di disturbo per lei – fornendo troppi stimoli sopra ad un’attività di per sé molto stimolante – e troppo impegnative per me che di tempo non ne ho moltissimo.

Dunque ecco le spiegazioni per questo progetto DIY per imbranati creativi. L’immagine parla da sé ma, per ogni dubbio, dopo la foto troverete le istruzioni dettagliate (e altre foto!):

 
OCCORRENTE:
  • – 1 (o più) TRAVE IN LEGNO
  • – CARTA VETRATA
  • – PENNELLI
  • – SMALTI
COME SI FA:

1 e 2 – Innanzitutto prendete il vostro legno e scartatelo per benino fino ad ottenere una bella superficie liscia ed uniforme. Io ho lavorato su due travi 6x6x100; col senno di poi la preferirei un po’ più larga che alta, di forma rettangolare insomma. Sarebbe ancora un po’ più stabile.

3 – Fermo restando che questo progetto si presta all’utilizzo di qualsiasi avanzo di tintura abbiate in casa, tenete ferme come linee guida due considerazioni: create una superficie lavabile e siate semplici. Io ho semplicemente steso dello smalto lucido su tutta la superficie; un paio di mani attendendo la completa asciugatura tra una e l’altra.

4 – Poi ho colorato le estremità di rosso; due mani aspettando la completa asciugatura.

5 – E infine, con l’aiuto di un giro di nastro adesivo di carta ho fatto delle righe bianche – ancora due mani – a creare dei poli uguali in ambedue le travi per aiutare la concentrazione e il gioco libero oltre al semplice camminare sopra.

6 – FINITO! SI GIOCA!!!

Irene
Author

1 Comment

  1. Bellissima Idea! I miei gemelli hanno 18 mesi ed è un po’ presto, ma annoto l’articolo e proverò anch’io a costruire la trave. Grazie. 🙂

Write A Comment